5 cause comuni di denti scoloriti (e come può aiutare lo sbiancamento dei denti)

Il benessere dell’intero organismo è legato al sorriso. Non tutti sanno infatti che sorridere rende felici, permette di aumentare le difese immunitarie, allevia lo stress e rende molto più sicuri di sè. Il benessere dell’intero organismo dipende dalla bocca. Denti forti e sani ma anche bianchi permettono di vivere meglio. Molto spesso però alcune persone tendono a nascondere i denti perché presentano delle macchie oppure hanno un colorito giallastro che tende al marrone, noi di Studio IDEA, ti offriamo la soluzione a questo problema: lo sbiancamento dei denti. Sono alcune cattive abitudini tipiche della vita quotidiana che causano lo scolorimento dentale, evitandole o comunque minimizzandole avrai la possibilità di rendere i tuoi denti più bianchi. Per prevenire le macchie ai denti dovresti evitare le cause più comuni, eccone cinque!

Il tabacco, un altro ottimo motivo per smettere di fumare
Smettere di fumare certo non è semplice, serve una grande forza di volontà e la convinzione di volerlo fare. I benefici del vivere senza sigarette sono molteplici, è assodato infatti che numerose patologie sono legate al tabacco, la bocca insieme ai polmoni sono gli organi più colpiti: fumare aumenta infatti l’insorgenza di malattie del cavo orale, parodontite, gengivite; il fumo è causa dell’invecchiamento precoce della pelle e numerosi studi hanno confermato il legame tra il fumo e l’insorgere di malattie tumorali. Inoltre, è assodato che i denti di chi fuma tendono a macchiarsi, la nicotina infatti si lega allo smalto dei denti ingiallendoli. Tutti i fumatori hanno lo smalto tendente al giallo-marrone. Per avere denti bianchi ed un sorriso splendente smettere di fumare è indispensabile.

Alcolici, thè e caffè: alcune bevande sono la causa dei denti scoloriti
La causa più comune dei denti ingialliti dopo il fumo è il caffè, questa però non è l’unica bevanda che macchia i denti. Il vino rosso ad esempio tende a corrodere lo smalto superficiale della superficie dentale, macchiandola in modo permanente, quello bianco, a causa dell’alto contenuto di sostanze acide danneggia allo stesso modo i denti. Non solo il caffè ma anche il thè ed altre bibite, sia gassate che non, macchiano i denti. Per prevenire gli effetti negativi che le bevande hanno sui denti puoi utilizzare una cannuccia per bere, così il liquido non toccherà direttamente i denti e lavarli immediatamente dopo aver bevuto, utilizzando regolarmente il filo interdentale.

Cibo da asporto, curry e salsa di soia
In pochi sono a conoscenza del fato che spezie come il curry possono ingiallire i denti, così come la salsa di soia ed alcuni tipi di sugo per la pasta. Per prevenire l’ingiallimento si consiglia di prestare una particolare cura alla propria igiene dentale dopo aver consumato questi alimenti. Se da un lato alcuni cibi forniscono vitamine e minerali indispensabili per il benessere dall’altro è importante spazzolare i denti dopo ogni pasto.

Igiene dentale poco accurata
Molte persone non sanno lavarsi i denti e prendersi cura in generale del cavo orale, questa è una delle principali cause dei denti gialli o comunque macchiati. Una buona abitudine è quella di spazzolare i denti due volte al giorno, magari dopo i pasti e usare il filo interdentale sempre. I residui di cibo che non vengono accuratamente eliminati ed i batteri si attaccano sui denti causando le macchie. Una buona abitudine è anche quella di cambiare lo spazzolino ogni tre mesi così che le setole, sempre in buone condizioni, non scheggino lo smalto indebolendolo.

Il passare del tempo
Una causa che purtroppo tende a far ingiallire i tuoi denti è l’età. Col passare del tempo lo smalto si consuma e si degrada ed inizia così a vedersi la dentina dal tipico colore giallastro. A questa situazione non si può porre rimedio se non rivolgendosi ad un professionista. Da noi di Studio IDEA puoi infatti sottoporti a trattamenti che rafforzano lo smalto dei tuoi denti regalandoti un aspetto più giovane e fresco.

VPGD Comunicazione - Crediti