5 indizi che indicano che sei dipendente dallo zucchero

Come scoprire se sei dipendente dallo zucchero? Se dinanzi ad un dolce il tuo unico pensiero è quello di addentarlo quanto prima e mangiarlo voracemente al punto che dentro di te la voglia prevalica la ragione e il desiderio brama, direi che vi sia un’alta probabilità che tu sia un dipendete dallo zucchero.

Perchè di fronte allo zucchero non riesci ad autocontrollarti? Come può un biscotto influenzarti al punto da inibire la tua ragione e portarti a volerlo solo mangiare? Perchè non riesci a fermarti una volta che mangi zuccheri, pur essendo cosciente che ingrasserai o starai male? A chi ti addita come una persona con una carente forza di volontà, debole e fragile, forse non sa che esiste una spiegazione più profonda e scientifica.

 

Lo zucchero come la droga

Alcune recenti ricerche sugli effetti del cibo “spazzatura” sull’individuo, in particolare, lo studio pubblicato sul “Journal of Clinic Nutrition”, hanno dimostrato di come lo zucchero al pari dell’eroina possa generare una dipendenza fisica e psicologica, tale che un calo o una riduzione del flusso glicemico possa comportare una crisi di astinenza.

David Ludwig, conosciuto per la sua opera “Ending Food Fight” insieme ad altri studiosi di Harvard ha analizzato il problema americano dell’obesità e sovrappeso ed è giunto alla conclusione di come gli zuccheri al pari della droga o il gioco d’azzardo attivino una zona del cervello che gestisce il desiderio nota con l’appellativo di “nucleus accumbens” generando endorfine ed un senso di benessere al corpo.

Questa assuefazione inciderebbe al punto che nel caso di un tuo eventuale calo glicemico il cervello impazzirebbe mandando impulsi negativi a tutto il corpo e causandoti degli spasmi tipici di una crisi di astinenza.

Si è anche sottolineato che contrariamente a quanto tu possa immaginare lo zucchero nocivo non è solo quello puro che assumi magari con il caffè, ma che sono ad alto contenuto di glucosio alimenti come la farina, le patate ecc…

In America vi sono all’incirca 6000 prodotti alimentari che contengono alti livelli di glucosio, in media un uomo adulto assume circa 22 cucchiaini di zucchero al giorno e un adolescente circa 34 senza saperlo.

 

Teoria della dipendenza biologica dallo zucchero

Sul punto interessante è stato lo studio di Kelly Brownell, da cui il libro “Food and Addiction” appartenente al centro studi di Yale, in cui ha sostenuto la correlazione tra gli zuccheri e il cervello parlando di dipendenza biologica.

In base a tale teoria lo zucchero agirebbe sulla parte del tuo cervello che determina il desiderio, al punto che la voglia di zuccheri si attiva per associazione di immagini ed odori, per cui dinanzi ad una cheese cake o un piatto di verdure, saresti orientato a consumare la cheese cake.

La teoria è nata sulla base di un semplice esperimento in cui sono stati coinvolti 12 uomini scelti a campione tra soggetti compresi in un range di età tra i 18 e i 35 anni.

Lo studio si è distinto in due fasi che hanno previsto il consumo di un frappè. Ai 12 è stato dapprima offerto un frappè a basso contenuto di zuccheri (37%) e sono stati misurati i parametri glicemici, dopo qualche giorno gli è stato riproposto il frappè, solo che questa volta lo zucchero raggiungeva livelli altissimi (84%), ma le cavie non potevano saperlo, in quanto si era fatto in modo che la consistenza e il sapore fosse esattamente eguale al primo frappè.

Ebbene, in questo secondo caso si sono registrati dati interessanti, i valori glicemici rilevati hanno raggiunto il picco e dopo all’incirca 4 ore tutti i soggetti sottoposti all’esperimento avevano il desiderio di assumere ulteriori zuccheri. Razionalmente nessuno vuole essere in sovrappeso o obeso.

Ricerche scientifiche fatte avendo come cavie animali hanno dimostrato di come lo zucchero crei una dipendenza 8 volte superiore alla cocaina.

Quindi forse è ora di smetterla di sentirti accusare di essere grasso o ricercare cibo “spazzatura” perché debole o goloso.

 

5 indizi per capire se sei dipendente dallo zucchero

Sula base delle ricerche, appena, descritte, forse è il caso di capire se sei dipendente dallo zucchero e non solo goloso. Se vuoi comprendere il tuo livello di dipendenza dagli zuccheri ti consigliamo di leggere questi 5 indizi:

1) Non hai fame, però ha comunque il desiderio di mangiare zuccheri

2) In te sorge come obiettivo la voglia di diminuire il consumo di determinati cibi

3) Cominci a sentirti affaticato dopo ogni abbuffata

4) Hai problemi di socializzazione, rendimento scolastico o lavorativo e sopperisci con il cibo trascurando le conseguenze

5) Hai sempre voglia di mangiare e vedi il cibo come un’alternativa ai dispiacere, provando piacere quando mangi.

 

Noi del Centro Odontoiatrico IDEA offriamo assistenza odontoiatrica a tutti coloro che fanno o hanno fatto un abuso eccessivo di zuccheri, il quale è deleterio per lo smalto e la struttura portante del dente tanto è vero che, nei casi più gravi, può verificarsi la perdita di uno o più denti.

Se i denti non vengono lavati dopo ogni pasto accumulano cibo che si insedia nel loro interno e danneggia il dente. Da noi è possibile eseguire una pulizia accurata dei denti ed interventi preventivi e correttivi come cura delle carie, placca ed operazioni di devitalizzazione.

VPGD Comunicazione - Crediti