News

Prendersi cura dei denti restaurati con le faccette dentali non richiede particolari attenzioni, specie se le veneers sono realizzate con porcellana o ceramica.
Per mantenere più a lungo possibile l’integrità strutturale di queste protesi è sufficiente seguire alcune regole generali:

Evitare di masticare alimenti duri o croccanti come torrone, ghiaccio e caramelle dure: per evitare di scheggiare la ceramica con cui è costituita la faccetta, il consiglio è proprio quello di porre particolare attenzione durante la masticazione degli alimenti. Nonostante le faccette in porcellana siano molto resistenti, quelle in resina presentano lo svantaggio di scalfirsi ed incrinarsi molto più facilmente.

Per lo stesso motivo sopra esposto, si consiglia di abbandonare l’abitudine di mordicchiarsi le unghie o rosicchiare penne e matite. Oltre a non essere in ogni caso salutare, può facilitare lo scheggiamento delle faccette dentali, specie quelle in resina.

Eseguire regolarmente la pulizia dentale pluriquotidiana anche sui denti restaurati con le faccette dentali, in modo da prevenire il deposito di placca e tartaro.
Si raccomanda di utilizzare spazzolino e dentifricio dopo i pasti e di completare la pulizia interdentale (con  scovolino o filo interdentale) almeno una volta al giorno.
Ricordiamo, infatti, che le infezioni dentali (carie, in particolare) possono colpire anche il dente restaurato: più precisamente, l’infezione può intaccare il dente in una porzione che non è stata trattata con la faccetta (la carie non può infettare porcellana, resina e ceramica).

Per prevenire le infezioni dentali, si raccomanda la pulizia dentale professionale una volta ogni 6-12 mesi.

Per chi è affetto da bruxismo (digrignamento involontario dei denti), il pericolo di rovinare le faccette dentali è piuttosto elevato: per proteggere la superficie dei denti, si consiglia di utilizzare i rimedi specifici (bite).
Prima di sottoporsi all’intervento restaurativo con le faccette, è importante far sempre presente al medico se si soffre di bruxismo: alcuni dentisti sconsigliano questi restauri perché richiederebbero un ritrattamento dopo 5-10 anni dall’intervento.

Per gli appassionati di sport di violenza, si raccomanda vivamente di salvaguardare sempre i denti (sia quelli restaurati con faccette, sia quelli naturali) con specifiche protezioni per evitare che i pugni o i colpi sulla dentatura possano traumatizzare denti e faccette.

Non fumare: la cattiva abitudine tabagica può macchiare sia i denti restaurati con le faccette, sia intaccare i denti naturali.

Attenzione all’assunzione di bibite ed alimenti che possono macchiare i denti: a tale proposito, si consiglia di limitare il consumo di tè, caffè e vino per evitare di rovinare la cromia delle faccette dentali.

14 Gen, 2017

Gomma da masticare: fa bene o fa male?

Le gomme da masticare che sono in commercio promettono “denti più sani”, “alito più fresco” e altri miracoli di indubbia attrattività: ma è davvero così? Siamo sicuri che i chewing gum siano… Read More