News

Le faccette dentali sono la soluzione preferita dai pazienti che desiderano un miglioramento funzionale ma soprattutto estetico della propria dentatura. Si tratta di coperture, ovvero protesi, che avvolgono il dente e ne correggono le imperfezioni principali che creano disagio e demoliscono l’autostima di molte persone.

Se soffri di problemi legati a differenze di colore, macchie da fumo o caffè, denti spezzati, storti, deformati o mal posizionati potresti aver trovato una soluzione sul lungo periodo dall’ottima resa estetica.

I dubbi riguardo a questi prodotti sono però moltissimi, tra cui il rapporto che si instaura tra faccetta dentale e carie. Per comprendere a fondo questa problematica è utile richiamare alcune nozioni di base riguardo alle protesi di questo tipo che sono caratterizzate da alcune particolarità.

Le faccette sono sottili lamine in ceramica o porcellana che vengono applicate sul dente coprendone tutta la parte frontale e in genere anche la parte superiore, lasciando quindi libera la superficie rivolta vero l’interno e quindi invisibile. Il materiale di costruzione ne garantisce un’ottima resistenza, superiore a quella di un dente naturale, e naturalmente la totale biocompatibilità con l’organismo.

Ti sarai chiesto, se porti le faccette o intendi applicarle, quale sia l’impatto sulla salute dei denti coperti. In molti manifestano infatti la paura di non riuscire a pulire bene i denti o di non accorgersi di particelle di cibo accumulatesi tra protesi e dente. Si tratta però di timori frutto di una fervida immaginazione perché le veneers, come sono spesso chiamate le faccette, sono perfettamente aderenti al dente ed incollate saldamente con il cemento dentale. Il risultato è la creazioni di una struttura unica, senza cavità o pieghe in cui il cibo si può depositare andando a creare placca prima e carie poi.

L’influenza di una faccetta è infatti minima sulle probabilità di sviluppare infezioni batteriche di questo tipo, che sono legate essenzialmente alla scarsa igiene orale. La presenza della ceramica può anzi migliorare la resistenza all’attacco delle carie che non intaccano questo materiale e quindi staranno lontane dalla parte del dente ricoperta. Anche la nuova forma donata ad un dente storto o rotto ha un effetto positivo, migliorando la forma della denatura si evita proprio il tanto temuto accumulo di particelle alimentari.

Non bisogna però pensare che le faccette prevengano le carie che possono in ogni caso attaccare la parte di dente che rimane esposta, ovvero l’interno. Questa zona spesso trascurata è infatti un buon punto d’accesso per i microorganismi, ecco perché l’incidenza di carie è simile tra portatori di veneers e soggetti con dentatura naturale.

La miglior cosa da fare se porti queste protesi è quindi la cura dell’igiene orale sotto ogni aspetto con spazzolamento più volte al giorno ed utilizzo del filo interdentale, anche sui denti coperti. Se invece intendi applicarle puoi abbandonare i timori di una maggior sensibilità alle infezioni ed iniziare a pensare ad un sorriso nuovo, più bianco e dalla forma perfetta.

Naturalmente per avere più informazioni e per eseguire le dovute visite periodiche puoi venire a trovarci al Centro Odontoiatrico IDEA, anche per controllare lo stato di usura della tue faccette che come saprai hanno una durata media di circa 10 anni.