News

Abituare i bimbi sin da piccoli ad avere cura della propria igiene oraleè un compito fondamentale per tutti i genitori.

Spesso i piccoli vivono il momento di lavarsi i denti come un obbligo piuttosto noioso imposto da mamma e papà: insistere è però molto importante.

Come fare allora per insegnare ai bimbi l’importanza dello spazzolino? Per esempio scegliendo il modello giusto.

  • Da che età è consigliato l’uso dello spazzolino? 

Dai 12 mesi in poi, scegliendo uno spazzolino morbido e soprattutto delle dimensioni più piccole possibili: è infatti molto importante scegliere uno spazzolino corrispondente all’età dei piccoli.

  • Ci sono spazzolini, dentifrici o prodotti particolari che possono facilitare i bambini a lavarsi i denti?

E’ importante acquistare spazzolini e dentifrici pensati per la fascia d’età dei propri bimbi. Gli spazzolini si devono infatti adattare alle dimensioni della testa che aumentano a seconda dell’età: per riuscire a fare i movimenti di spazzolamento all’interno di una bocca piccola, per esempio, sarà necessario avere un piccolo spazzolino.

Inoltre è importante anche stare attenti alla corretta fascia d’età indicata sui dentifrici: quelli per bimbi sono studiati appositamente per non creare problemi anche se ne viene ingerita una piccola parte tutte le volte che ci si lava i denti, cosa non valida ad esempio per i dentifrici per adulti.

Il momento dello spazzolamento poi deve essere fatto vivere dai genitori come un gioco. Una piccola astuzia utile con i bimbi che tendono a lavarsi i denti con troppa velocità, per esempio, può essere quella di tenere in bagno una clessidra: il bambino sa che fino a che tutta la sabbia non sarà scesa, dovrà continuare a spazzolarsi i denti (durata consigliata: due minuti).

Infine per i bambini che non amano proprio lavarsi i denti si può provare ad utilizzare uno spazzolino elettrico (sempre di dimensioni adatte all’età) che, assomigliando più a un gioco, invoglia maggiormente i piccoli a curare la propria igine orale.