News

Fluoro: tutto quello che le mamme devono sapere

L’importanza del fluoro per una sana e corretta igiene della bocca. Questo articolo nasce da una riflessione “pubblica” della Dottoressa Brittany Seymour, professoressa alla Harvard School of Dental Medicine che il team del Centro Odontoiatrico Idea ha pensato di dover condividere anche con voi.

La Dottoressa si era appena laureata quando dovette affrontare una situazione che difficilmente dimenticherà: presso il suo studio si presenta una bambina di 2 anni e mezzo per mano della sua mamma.

Purtroppo arrivavano da una zona in cui l’acqua era completamente sprovvista del fluoro al suo interno. La bambina aveva già i quattro dentini centrali, ma erano talmente mal messi che dovette estrarli tutti quanti. Infatti, essi erano caratterizzati da carie, facevano molto male ed erano infetti.

La situazione che si viene a creare in uno studio odontoiatrico può risultare traumatico e terrificante per un bambino cosi piccolo, ma nonostante ciò la bambina rimase ferma ed immobile e si lasciò curare dalla dottoressa.

Terminata la seduta, la dottoressa, la mamma e la bimba si trovavano in piedi in corridoio ed il medico spiegava come prendersi cura della bocca, fino a quando la bimba la abbracciò senza dire una parola.

Grazie a questo evento, la dottoressa Seymour capì quanto fosse importante la cura e l’igiene del cavo orale, non solo per gli adulti ma soprattutto per i più piccoli.

Perché il fluoro è così importante?

La malattia più comune di adulti e piccini è la carie ed il fluoro è uno dei modi migliori ed il più sicuro per prevenirla.

Come funziona il fluoro?

La bocca contiene batteri che si alimentano con gli zuccheri che si trovano all’interno del nostro cavo orale e che provengono dai cibi che noi mangiamo e dalle bevande che beviamo. Questo processo fa in modo che si attivi un’ulteriore meccanismo, ovvero la formazione di un acido che consuma la parte più esterna del dente (cioè lo smalto).

Il compito del fluoro, per evitare le carie, è quello di proteggere il dente rendendolo più resistente e forte verso gli acidi. Esso, non solo previene la carie, ma aiuta ad invertire i primi segni che la carie provoca. Proprio per la sua azione e la sua proprietà, il fluoro è stato nominato come una sostanza molto importante per la salute pubblica nel XX secolo.

Una delle principali domande che si pongono le mamme è se ci si deve preoccupare se il proprio bambino beve acqua contenente fluoro. La risposta è assolutamente no. Al contrario, l’acqua con questa sostanza al suo interno fa molto bene. Bevande come succhi di frutta, soda e quelle sportive contengono molti zuccheri che contribuiscono alla formazione delle carie. L’acqua fluorata aiuta a prevenire ed inoltre è priva di calorie a differenza delle bevande appena citate.

Un altro aspetto molto importante da tenere in considerazione è che il fluoro è una sostanza naturale che si trova in tutte le fonti di acqua naturale. Se si beve quella del rubinetto in comunità in cui il fluoro viene aggiunto all’approvigionamento idrico si può essere certi di assumerlo in quantità sufficienti e necessarie per la salvaguardia dei denti.

A differenza delle fonti naturali, non tutta l’acqua delle bottiglie lo contiene ed è per questo che è fondamentale leggere bene l’etichetta.

Utilizzare un dentifricio contenente fluoro è molto importante, ma se durante la giornata beviamo acqua fluorata ecco che i denti saranno protetti al massimo dalle carie.

A che età bisogna cominciare a lavare i denti ai bambini?

La cura e l’igiene della bocca è importante fin dai primi mesi del bambino. Inizialmente è sufficiente passare una garzina imbevuta con un pò di acqua e massaggiare le gengive. Dal momento in cui i denti cominciano a comparire si può cominciare ad utilizzare uno spazzolino dalle setole morbide con una piccolissima quantità di dentifricio contenente fluoro.

Quando il piccolo sarà in grado di sputare la pasta per i denti allora si può aumentare di quantità, in modo da spazzolare bene i denti e sputare il dentifricio che non dovrebbe essere ingerito. Questa procedura di aiuto nello spazzolamento dovrebbe essere ripetuta almeno fino ai 5 o 6 anni di età in modo da garantire una pulizia completa.

Non ci si deve preoccupare se il proprio bimbo inserisce il dentifricio contenente fluoro a condizione che sia della quantità giusta per l’età. Proprio per questi motivi che si raccomanda la vigilanza durante questa operazione che è utile anche per evitare che la pasta venga ingerita inutilmente.

La fluorosi dentale è molto comune nei primi 8 anni dei bambini e ciò avviene quando si assume una quantità eccessiva di fluoro nel periodo in cui i denti si trovano ancora sotto la gengiva.

Si tratta per lo più di una questione estetica e non di un problema di salute. Per ridurre al minimo questa situazione è importante tenere sotto controllo che non venga ingerita una quantità superiore di dentifricio contenente fluoro e si raccomanda di insegnare ai propri bimbi di sputare bene dopo ogni lavaggio dei denti.

Il trattamento al fluoro per i bambini

Molti dentisti raccomandano il trattamento a base di fluoro per i bimbi. Si tratta di un metodo rapido ed indolore in cui medico applicherà uno strato di fluoro sui denti; esso di presenterà con un colore simpatico dal gusto gradevole. Non ci sono controindicazioni, al massimo si potrà consigliare di non mangiare e bere per i 30 minuti successivi.

La comunicazione con i bambini è molto importante e lo è anche cercare di fargli capire quanto sia utile il ruolo del fluoro. È necessario trovare le giuste parole ed i giusti temi per invogliarli ad una cura ed igiene della propria bocca.

News

4 trattamenti di cosmesi odontoiatrica che possono farvi sentire e sembrare più giovani

Il nostro sorriso rivela tanto di noi e della nostra personalità. Attraverso la nostra bocca passano le nostre emozioni e non solo cibo e parole. In diverse occasioni sono i nostri denti ad essere il biglietto da visita ed è anche per questo che sempre più pazienti si rivolgono all’odontoiatria cosmetica, ma di cosa si tratta esattamente?

Che cos’è l’odontiatria cosmetica?

In odontoiatria l’estetica è un’insieme di teorie che si rifanno al concetto di bellezza. L’odoiantria estetica ha come scopo principale quello di migliorare l’aspetto di uno o più elementi dentali, dei tessuti orali e/o periorali. Talvolta la cosmetica e l’estetica possono sovrapporsi, ad esempio in un paziente che necessita di una plastica dentale. Quest’intervento, oltre a ripristinare la funzione, consente di ottenere anche un miglioramento estetico. L’odoiatria cosmetica può cambiare in maniera drastica il proprio aspetto, il modo di comportarsi e di porsi. Ecco, allora, quali sono i 4 trattamenti dentali moderni che possono farvi sentire e sembrare più giovani.

Sbiancamento dentale

Lo sbiancamento dentale è un trattamento odontoiatrico estetico che consente ai denti di tornare al colore naturale, ma non solo, può anche renderli ancora più bianchi e splendenti. I prodotti per sbiancare i denti funzionano grazie alla liberazione di ossigeno presente al loro interno. Le molecole di ossigeno vengono assorbite dai tessuti duri dentali e agiscono distruggendo quelle responsabili dell’alterazione del colore. Grazie a questo trattamento è possibile eliminare macchie di caffè e vino rosso o dovute al vizio del fumo. È importante sottolineare, però, che questo tipo di trattamento può essere eseguito solo sui denti naturali e non sulle protesi, sulle otturazione e su altri tipi di materiale utilizzati per il restauro dentale. Lo sbiancamento dentale in uno studio dentistico ha una durata di circa un’ora, ma è in grado di farti sorridere immediatamente. Un sorriso più bianco rende più attraenti e fa sentire subito più giovani, a confermarlo è anche uno studio condotto dalla American Academy of Cosmetic Dentistry.

Faccette dentali

Sogni di avere un sorriso perfetto in stile Hollywood? In tal caso, la soluzione ideale per te potrebbe essere quella delle faccette dentali. Queste ultime sono realizzate in porcellana e sono in grado di cambiare la forma, le dimensione e il colore dei tuoi denti. La maggior parte delle star televisive che mostrano sorrisi smaglianti, le hanno. Le faccette vengono incollate in maniera permanente sulla superficie anteriore dei denti. Un odontoiatra cosmetico esperto è in grado di realizzare faccette molto sottili, in modo tale da rasare pochissimo lo smalto, Questo trattamento, oltre a migliorare il sorriso, è utilizzato anche in alcuni casi per dare sostegno alle labbra e far sentire più giovani. Con il passare del tempo i denti possono macchiarsi, rompersi o scheggiarsi, ma grazie alle faccette tutti questi problemi possono essere risolti. Il colore può essere scelto in base alla propria preferenza, alla carnagione e alla forma del viso.

Invisalign

Quando i denti sono storti, distanziati tra loro e non ben allineati, non formano un bel sorriso e questo, purtroppo, peggiora con l’età. Oltre all’aspetto estetico, però, tali difetti influiscono anche sulla salute dei denti a lungo andare. Sono in tanti, però, gli adulti che non vogliono indossare il classico apparecchio ortodontico perché credono che possa influire negativamente sulla propria vita sociale. Grazie all’Invisalign, delle mascherine trasparenti che permettono di raddrizzare in maniera efficace i denti, chiudere gli eventuali spazi e addirittura espandere la propria arcata dentale. In questo modo il tuo sorriso apparirà più pieno, diritto e ti farà sentire ringiovanito. Inoltre, anche la tua salute orale sarà più semplice da mantenere e i denti rimarranno sani più a lungo. L’Invisalign è molto comodo da portare, semplice da rimuovere e dall’aspetto molto meno invasivo. Questo tipo di trattamento ha una durata media di 6-8 mesi.

Dental bonding

Il dental bonding prevede l’utilizzo di compositi a base di resine che permettono di riparare i denti scheggiato o rotti, chiudere piccoli spazi vuoti e livellarne i bordi se irregolari. Il dental bonding permette anche di coprire la superficie anteriore dei denti, ma si tratta di un trattamento meno invasivo rispetto alle faccette dentali perché i denti non vanno rasati molto per l’applicazione e risulta essere anche meno costoso. I compositi, però, sono meno resistenti rispetto alle faccette, possono macchiarsi e durano meno. Il trattamento può essere eseguito in un unico appuntamento ed è indicato per chi desidera un miglioramento istantaneo del proprio sorriso.

Al Centro Odontoiatrico Idea, un team di odontoiatri esperti e motivati, si prenderà cura del tuo sorriso con queste ed altre procedure di odontoiatria estetica all’avanguardia e innovative che ti aiuteranno a migliorare notevolmente il tuo sorriso e l’intera estetica del tuo viso. Contattaci per prendere un appuntamento con uno dei nostri esperti di bellezza!

News

Come cambia la tua salute orale e dentale con l’avanzare dell’età

Spesso, invecchiare spaventa anche i più temerari, che hanno paura di non risultare più attraenti. Dalla pelle ai muscoli, passando per le articolazioni, il corpo subisce dei cambiamenti, ed è desiderio comune quello di apparire sempre al meglio. Hai mai pensato che l’importante sia invecchiare con grazia?

Proprio per tale ragione, è fondamentale prenderti cura della tua persona, sotto ogni prospettiva. In particolare, ricorda di non trascurare i tuoi denti: un sorriso sano ti regala un aspetto giovane e curato. In questo articolo, noi del Centro Odontoiatrico IDEA ti spieghiamo come cambia la salute dentale con l’avanzamento dell’età, così da adottare gli opportuni accorgimenti per mantenere i denti in buona salute anche da adulti.

A ogni fase della vita, si accompagnano fenomeni e problemi diversi. Ecco alcuni processi che interessano la tua salute orale col passare del tempo:

– osteoporosi: si tratta di una malattia piuttosto frequente tra la popolazione anziana, che colpisce maggiormente le donne a causa della menopausa. La patologia conduce a una graduale perdita di densità ossea e, conseguentemente, una maggiore fragilità e una più elevata esposizione al rischio di fratture. L’osteoporosi può colpire anche le ossa mascellari con gravi conseguenze sui denti, più soggetti a cadute;

– terminazioni nervose: l’invecchiamento interessa anche questa parte del corpo, determinandone un restringimento. A causa di questo fenomeno, la percezione del dolore legato alla cavità orale e ai denti diminuisce. Gli anziani, dunque, hanno una minor probabilità di percepire disagi dentali rispetto alla popolazione più giovane;

– recessione gengivale: conduce a una graduale erosione e ritrazione del tessuto gengivale. Il fenomeno lascia scoperta una maggiore porzione della superficie del dente, favorendo la formazione di tasche in cui si accumulano i batteri. La principale conseguenza della patologia consiste nel danneggiamento della struttura dentale, che può determinare la caduta dei denti. Causato in parte dall’errata o scarsa igiene orale e, in parte, dall’avanzare dell’età, affligge il 25% degli anziani;

– cattive abitudini nella cura dentale: spesso, le problematiche che concernono le persone in età avanzata sono causate da pratiche sbagliate in materia di igiene orale;

Anche se non puoi contrastare il processo di invecchiamento, puoi smettere di tenere comportamenti errati, che incidono sulla tua salute dentale. Le cattive abitudini nell’igiene orale determinano gravi alterazioni, di cui si pagano le conseguenze con l’avanzare dell’età.

Per mantenere in salute la tua bocca e la tua dentatura, segui la triade perfetta per la cura dentale:

– spazzolino e dentifricio: friziona i denti almeno due volte al giorno per alcuni minuti. Se soffri di sanguinamento gengivale, usa un dentifricio a base di fluoro, che protegge i denti e previene l’insorgere di malattie;

– filo interdentale: in commercio, ne esistono infinite tipologie, tutte ugualmente utili a raggiungere gli anfratti e le cavità presenti nella tua bocca;

– visite programmate presso uno specialista: prenotare dei controlli periodici presso un odontoiatra è fondamentale per valutare la tua salute orale e dentale. Presso il nostro Centro Odontoiatrico IDEA, ti forniremo un’assistenza specializzata, suggerendoti i trattamenti più opportuni per contrastare le problematiche legate all’avanzamento dell’età.

News

In che modo la tua salute orale può influire sulla tua salute generale

Siamo abituati a curare la nostra igiene orale solo per la pulizia dei denti e della bocca. Spazzolino tradizionale, elettrico, filo interdentale e collutorio, sono i prodotti che usiamo di solito per evitare questi tipo di problemi. Le ultime ricerche hanno dimostrato invece che è necessaria una cura approfondita della dentatura per evitare anche altre tipologie di problematiche fisiche, perché la salute orale può influire su quella generale.

I batteri presenti nella bocca, quasi innocui nella loro totalità, a volte moltiplicandosi si fondono con lo zucchero presente nei cibi che mangiamo creando acidi. Questi acidi, se non eliminati in tempi brevi, o a seguito di una scarsa igiene orale, possono cariare i denti, portando malattie gengivali ed infezioni che possono arrivare ad altre parti del corpo, creando problemi molto più seri.

Per questo a volta abbiamo bisogno dell’aiuto di un professionista che riesca a donarci una pulizia più approfondita e completa, come il nostro Centro Odontoiatrico Idea, punto di riferimento per la salute del sorriso, ormai da diversi anni.

Ma in che modo la tua salute orale può influire sulla tua salute generale?
Quali sono le malattie che possono insorgere?
Analizziamolo nello specifico.

Endocardite

L’endocardite è un’infezione delle valvole o delle camere cardiache dovuta a dei batteri che, attraverso il flusso sanguigno, arrivano al cuore. I batteri che si trovano nella bocca possono portare gengiviti, malattie delle gengive che le fanno sanguinare; tramite questo sanguinamento possono arrivare in varie parti del corpo, compreso il cuore, e causare questa malattia. Non è assolutamente da sottovalutare perché può degenerare ed arrivare a condizioni serie, e, se trascurata, anche alla morte.

Ictus e Attacchi di Cuore

La placca che si accumula sui denti, spesso per mancanza di utilizzo del filo interdentale, può contribuire all’ostruzione delle arterie, causa i batteri presenti, allo stesso modo in cui farebbe il colesterolo. Questo potrebbe aumentare la possibilità di ictus o infarti, problematiche serie e di grave entità.

Polmonite

L’aria che respiriamo passa anche attraverso la bocca ed arriva ai nostri polmoni. Può accadere che, a causa di una cattiva pulizia orale, i numerosi batteri cattivi presenti in essa possano essere trasportati insieme all’aria, causando polmoniti batteriche; possono essere molto pericolose sia per le persone anziane che per quelle con altre patologie.
Assicurarsi una cura dentaria approfondita è indispensabile per queste categorie di persone.

Problemi in gravidanza

La salute dentale della mamma può influire molto sia sulla gravidanza che sul nascituro. Gli ormoni stessi peggiorano i problemi dentali già presenti, ma la parodontite può addirittura mettere a rischio i bambini con una nascita prematura, con tutte le possibili conseguenze del caso. Un’adeguata pulizia del cavo orale aiuta a proteggere i nostri bimbi.

Ogni ragione è buona per prendersi costantemente cura dei nostri denti e della bocca in generale, ed essere consapevoli delle conseguenze che una mancanza di questa può portare, ci indurrà senza dubbio ad un’attenzione maggiore, e quindi ad una sicurezza più elevata.

News

Problemi con i denti del giudizio: devi rimuoverli?

Uno degli spauracchi più temuti in ambito dentistico sono certamente i denti del giudizio. La loro comparsa e, molto spesso, i dolori legati ad essi possono essere anche piuttosto fastidiosi e far pensare inevitabilmente a dover ricorrere, quanto prima, a una pronta rimozione. Non in tutte le occasioni, però, è strettamente necessaria la rimozione, in questo articolo, noi del Centro Odontoiatrico IDEA ti spieghiamo come capire se hai davvero bisogno della rimozione dei denti del giudizio.

Quando è giusto rimuovere i denti del giudizio?

Seppur sembri ormai un intervento di routine obbligato, la rimozione dei denti del giudizio non è sempre necessaria laddove tu li abbia. In linea generale, i denti del giudizio tendono a spuntare nelle età comprese tra i 17 e 21 anni, ed è proprio per questa ragione che prendono questo strano nome: sono denti, infatti, che dovrebbero sbucare quando si è più grandi, ossia più saggi e “con giudizio”. Presenti su tutte e quattro le estremità posteriori della bocca, i denti del giudizio completerebbero l’assetto dentale degli adulti da 32 denti, ma potrebbero anche non sbucare mai e non destare alcuna problematica in tutta la vita.

Possono esserci quattro casi principali per il quale sarà necessario rimuovere i denti del giudizio:

1 – Sono coperti e con posizione irregolare: ciò implica che i denti del giudizio rimangono sottostanti al bordo gengivale, premendo su di esso, con posizione che renderebbero complesso il loro uscire, come per esempio in posizione orizzontale anziché verticale, causando molto dolore.

2 – Hanno un’angolazione errata: nonostante siano sbucati, i denti del giudizio possono avere una posizione errata e “battere” contro gli altri denti, o contro la guancia, causando dolore e spostando l’assetto degli altri denti, storcendoli o rovinandoli.

3 – La bocca non è abbastanza grande: in questo caso, non si tratta delle dimensioni della bocca stessa bensì della mascella, che non ha abbastanza spazio per poter ospitare la presenza di un molare in più.

4 – Impossibilità di una corretta igiene orale: molto spesso i denti del giudizio sono talmente alle estremità posteriori della bocca da renderne complesso il lavaggio sia con lo spazzolino che con il filo interdentale, arrecando così diverse malattie gengivali.

Le tipiche problematiche dei denti del giudizio

Oltre alla presenza del dolore, esistono anche quattro principali problematiche legate alla presenza dei denti del giudizio che dovrebbero essere prontamente rimossi. Scopriamole insieme:

1 – Sorriso compromesso: la presenza di molari extra come i denti del giudizio possono compromettere tutta l’arcata dentale, spostando e rovinando gli altri denti. Ciò non solo può comportare dolore, bensì anche dare problematiche di allineamento e morso.

2 – Danno mascellare: intorno ai denti del giudizio da rimuovere potrebbero formarsi cisti e ascessi molto dolorosi che, a lungo andare, specialmente se non trattati, potrebbero provocare l’erosione dei nervi, delle ossa e delle radici dei denti. Può anche capitare che la formazione di una cisti possa tramutarsi successivamente in un tumore: a questo punto, sarà assolutamente necessario dover intervenire prontamente a livello chirurgico.

3 – Dolore sinusale: la cattiva posizione dei denti del giudizio potrebbe spingerli contro i seni nasali, provocando così dolore, congestione nasale, mal di testa e sensazione di pressione.

4 – Malattie del cavo orale: laddove siano presenti del giudizio da rimuovere potrebbero insorgere diverse problematiche a carico delle gengive; tra queste problematiche troviamo le infiammazioni, molto spesso scaturite da una cattiva igiene orale. La presenza di infiammazioni e dei batteri potrebbero provocare anche problemi più seri a carico del cavo orale, causando altresì la perdita dei denti negli adulti.

Per concludere, non sempre la presenza dei denti del giudizio implicherà la necessaria rimozione di questi ultimi. Nel caso però ci sia dolore legato alla loro presenza, una delle problematiche e presupposti elencati, o semplicemente sei preoccupato, ti consigliamo di rivolgerti quanto prima a noi del Centro Odontoiatrico IDEA per sottoporti a una visita accurata e progettare insieme la migliore strategia adatta alla tua situazione. Il tuo sorriso non temerà il “giudizio” di nessuno!

News

Non ditelo ai bambini: la verità sulla fatina dei denti

Chiunque abbia dei figli, ha prima o poi sentito parlare di strane creature quali elfi, unicorni, renne dal naso rosso, coniglietti pasquali e la fatina dei denti, tra tutte queste creature è quella che tra i bambini ha più successo e che li aiuta meglio ad affrontare quello che è il loro primo vero cambiamento nel fisico.

Una delle più famose storie circa l’origine della farina dei denti affonda le sue radici nella tradizione americana, noi del Centro Odontoiatrico IDEA abbiamo indagato su queste tradizioni e storie e con grande piacere le condivideremo con i nostri lettori.

Storie e tradizioni prima della fatina dei denti:

Anche se la figura della fatina dei denti come la conosciamo è una favola abbastanza moderna, in realtà è un mito che affonda le sue radici in diversi secoli di storie. Infatti attraverso i secoli sono stati raccontati e tramandate molte leggende, miti e tradizioni diverse circa la perdita dei denti da latte.

Se da un lato la leggenda della fatina dei denti cambia così largamente nelle diverse culture, la maggior parte delle culture ha un qualche tipo di tradizione che circonda il modo in cui vengono trattati i denti da latte smarriti di un bambino.

Nei secoli passati era uso comune gettarli nel fuoco, dal tetto di una casa ed in alcune tradizioni era addirittura prevista la sepoltura degli stessi, che rappresentava un rito di buon augurio, altri invece ritenevano che il genitore dovesse indossarli quando andava in battaglia come amuleto.

Nei secoli successivi si è poi sviluppata la figura di una creatura dalle sembianze di topo che entrava in casa per portarli via.

Dal topolino dei denti alla fatina dei denti

La fatina dei denti, così come la conosciamo oggi è stata ispirata dal mito della fata madrina in unito alla leggenda della divinità dei denti del topo. E così è nata la leggenda di una creatura fatata che lascia doni in cambio denti persi.

La prima immagine della moderna fatina dei denti è apparsa in un racconto scritto da Esther Watkins Arnold nel 1927. La leggenda della fatina negli anni 20 e 30 era ancora molto poco conosciuta, ha iniziato ad acquistare notorietà con l’avvento dei personaggi della Disney e le famose fatine che aiutavano le sfortunate principesse.

La tradizione moderna della fatina dei denti prevede che i bambini quando perdono i denti da latte li mettano sotto al cuscino con la speranza che questa durante la notte si presenti a ritirare il dentino e scambiarlo con un soldino, il valore di questo soldino è cresciuto in modo considerevole negli ultimi anni, infatti si stima che il valore medio del regalino lasciato dalla fatina dei denti sia di circa tre dollari e ottanta.

La fatina dei denti una leggenda mondiale non solo americana:

La fatina dei denti è un personaggio conosciuto e celebrato dai bambini di tutto il mondo, la sua leggenda varia, così come varia il modo di celebrarla, in tutto il mondo.

I bambini in Afghanistan seppelliscono i denti persi nella tana di un topo. In Turchia i genitori del bambino seppelliscono i denti da latte dei loro figli in un posto che pensano porterà al successo dei loro figli.

Nel paese del Sud Africa, un dente perso viene posto in una pantofola ed è qui che la fatina, in questo paese dalle sembianze di topolino lo preleverà in cambio di una moneta

In molti paesi, come India, Vietnam, Giappone, Corea e Cina, le persone lanciano il dente sopra il tetto. Questa tradizione era già nota secoli addietro in alcuni paesi del Medio Oriente.

In Argentina, i bambini appoggiano i denti mancanti in un bicchiere vicino al loro letto e sperano di ricevere una moneta o una caramella al suo posto.

Invece in Messico è di uso comune mettere un dente da latte perso in una piccola scatola accanto al letto di un bambino. La leggenda vuole che un topo magico arriverà a raccogliere il dente e lascerà dietro di sé alcune monete.

Quindi la fatina dei denti o il topolino dei denti come più piace chiamarlo rappresenta una figura appratente ad ogni classe sociale e culturale, ad oggi si sta sviluppando la tradizione di lasciare al posto del soldino un piccolo dono al bambino, in alcuni casi ad esempio uno spazzolino nuovo o dei dolciumi amici dei denti per incoraggiare il bambino a seguire un coretto stile di pulizia dei denti.

News

Cos’è l’odontoiatria estetica e cosmetica?

Capita speso di guardarsi allo specchio, sorridere e non essere pienamente contenti di quello che si vede da un punto di vista estetico. Hai mai pensato come fare a migliorare il tuo sorriso e quali sono le opzioni a disposizione?

Fortunatamente, in questi casi, entra in gioco il campo dell’odontoiatria cosmetica che si occupa di migliorare bocca e sorriso a 360°. Questa branca dell’odontoiatria, che noi del Centro Odontoiatrico IDEA conosciamo bene e pratichiamo da anni, non si limita ad intervenire solo sull’estetica dei denti, ma anche sulla bocca, migliorando lo stato di salute di labbra, gengive e tessuti periorali circostanti. Quando si valuta di intervenire in termini di odontoiatria cosmetica, lo si fa quindi anche da un punto di vista funzionale e non solo estetico. In generale però, l’odontoiatria cosmetica nasce con l’obiettivo di migliorare il tuo sorriso, adoperando tecniche estetiche che migliorino l’aspetto complessivo di bocca e denti.

Perché scegliere l’odontoiatria estetica?

La maggior parte dei pazienti subisce pesantemente le conseguenze psicologiche di un sorriso ed una bocca che abbiano difetti visivi palesi: ovviamente è molto soggettivo, ma tutto ciò può portare a perdita di autostima e fiducia in se stessi.
L’odontoiatria cosmetica, può aiutare i pazienti a riacquistare parte dell’autostima e della fiducia perse, consentendo una maggiore sicurezza con il proprio corpo e la propria bocca. Tanti pazienti infatti, con il tempo, smettono di sorridere, per paura di mostrare difetti ed imperfezioni. Sorridere fa bene, quindi tornare a sorridere senza pensieri è un vero toccasana per la salute di mente e corpo.

Odontoiatria cosmetica: sbiancamento dei denti e riempimento di spazi vuoti

Scendendo nel particolare, l’odontoiatria cosmetica mira a ridurre i difetti estetici causati da denti scheggiati, scoloriti, macchiati, consumati o disallineati, ma ha anche l’obiettivo di ridurre o eliminare gli spazi vuoti. Questo settore dell’odontoiatria combina più procedure odontoiatriche al fine di ristabilire una condizione estetica che sia il più possibile vicina ai desideri del paziente e alle sue esigenze. Tutto ciò, prendendo sempre in considerazione lo stato di salute della bocca e cercando di migliorare anche aspetti di funzionalità e benessere generale.

Tra le pratiche più diffuse nel campo dell’odontoiatria cosmetica, lo sbiancamento dei denti è la più efficiente ed economica per schiarire i denti scoloriti e macchiati, se hai come desiderio quello di un sorriso bianco e perfetto. Lo sbiancamento dei denti dura anche più di un anno se si hanno delle abitudini di vita salutari e si puliscono i denti correttamente e con frequenza. Attraverso lo sbiancamento tramite laser, si utilizza uno speciale gel sbiancante che, in cooperazione con una luce LED blu, riesce, in meno di 60 minuti, a sbiancare i denti fino ad 8 tonalità.

Nel caso in cui il tuo problema è da riscontrarsi nella presenza di spazi vuoti, siano essi causati da denti scheggiati, storti o dal troppo spazio tra un dente e l’altro, noi del Centro Odontoiatrico IDEA, prevediamo l’utilizzo di un materiale di resina che abbia lo stesso colore dei denti, stando attenti a mantenere la stessa proporzione e forma. Tramite questa procedura di odontoiatria cosmetica, si potranno colmare piccoli spazi vuoti ed imperfezioni diffuse, riacquistando maggiore omogeneità nel sorriso.

Faccette di porcellana e tecnologia Invisalign nell’odontoiatria cosmetica

Soluzione molto interessante e sempre più richiesta dai nostri pazienti, è quella dell’utilizzo di faccette di porcellana: queste sono realizzate come dei rivestimenti sottili, in grado di essere cementati in modo permanente sulla superficie dei denti. In questo modo si possono risolvere non solo i problemi legati a spazi vuoti tra denti o quelli causati da parti mancanti, ma si possono migliorare i denti da un punto di vista estetico, migliorandone l’aspetto e risolvendo anche imperfezioni di altro tipo, come quelle riguardanti la forma dei denti.

La faccette di porcellana attualmente disponibili in campo odontoiatrico hanno un aspetto naturale, grazie progressi che questa tecnologia ha sviluppato negli ultimi anni. Le faccette, se curate adeguatamente, possono durare anche 15 anni: questa soluzione è tra le più ambite in campo di odontoiatria cosmetica, perché permette di ripristinare un sorriso bianco e luminoso, rimodellandone forma e colore.

Le faccette di porcellana sono in grado di garantire anche un risvolto funzionale e salutare per la tua bocca: infatti, applicandole su denti incrinati, rotti o deboli, le corone che sorreggono le faccette, rendono i denti più forti e solidi.

Nel caso in cui il problema di affollamento dei denti e disallineamento tra questi, sia tale da non poter applicare delle faccette di porcellana per garantire un sorriso completo ed omogeneo, la strada che l’odontoiatria cosmetica si prefigge, deve optare per un trattamento attraverso apparecchi: questi sono in grado di applicare una pressione costante, così da spostare lentamente i denti, riallineandoli per migliorarne aspetto e salute della bocca.

Se questa tecnica può sembrare invasiva, noi del Centro Odontoiatrico IDEA, suggeriamo di utilizzare la tecnica dell’Invisalign, che offre allineatori quasi invisibili, stampati in 3D e personalizzati per adattarsi ai tuoi denti. Quest’opzione è anche rimovibile e funzione benissimo per gli adulti che desiderano qualcosa di più discreto da un punto di vista estetico.

Non sottovalutare mai la bellezza di un sorriso sano e bianco: sorridere fa bene all’umore ed aumenta l’autostima. Se senti che non sei a tuo agio con la tua bocca ed il tuo sorriso, adesso sai che esiste l’odontoiatria cosmetica e che questa, tramite diverse procedure e trattamenti, può riuscire a donarti il sorriso che hai sempre sognato.

News

Mantenere un sorriso sano: il miglior regalo che puoi farti questo Natale

Il periodo natalizio è alle porte, di sicuro si starà già pensando ai regali e alle tradizioni da onorare con amici e familiari. Le varie festività giocano un ruolo importante nelle interazioni sociali, in particolar modo si parla di mangiare e bere in compagnia, specialmente a Natale. Un neo delle festività natalizie è il fatto che spesso si esagera e questo può danneggiare non solo il nostro stomaco, ma anche l’apparato orale.

Il periodo natalizio è sempre frenetico tra l’organizzazione di feste, la scelta dei regali ed altri mille impegni tra casa e lavoro, e spesso si trascura la propria salute, in particolare la salute dei denti viene messa molto da parte.

Regalarsi un sorriso sano è forse la cosa più bella che si possa fare sé stessi, in particolare è il miglior regalo che puoi farti questo Natale. Ecco cinque consigli per mantenere un sorriso in salute durante tutto l’anno e nei periodi festivi in cui essere sempre al top è importante.

Ecco cinque consigli funzionali per mantenere in salute l’apparato orale n salute durante le feste.

Mettere via gli spuntini che contengono zucchero

Durante il periodo natalizio viene fin troppo semplice e spontaneo fare uno spuntino con una fetta di torta, del torrone o dei biscotti. Sono un enorme tentazione ma danneggiano la salute del nostro sorriso perché gli acidi contenuti nello zucchero attaccano i denti. Di fatti, mangiare abitualmente cibi zuccherini fuori dai pasti porterà ad avere le carie ai denti perché, per via dei troppi zuccheri, la bocca non riesce dopo l’attacco degli acidi dello zucchero tra un pasto o uno spuntino e l’altro. Questo significa che possiamo concederci un dolce o una golosità, ma preferibilmente durante i pasti principali e preferire altri cibi come merenda. Ottimi esempi sono le alternative senza zucchero o che ne contengono meno oppure la frutta secca ed il formaggio.

Essere moderati con l’alcool

Insieme al Natale arrivano anche le tradizioni col proprio cibo e non solo, sulla tavola arrivano vin brulè e sidro, insieme alle classiche bevande alcoliche come il vino bianco e rosso, mescolare più bevande alcoliche non è proprio una cosa salutare. Inoltre, si sa che durante le feste può capitare di bere più del solito.

Purtroppo l’alcool è ricco di zuccheri e può essere estremamente dannoso per lo smalto dei denti perché molto acido. Se lo smalto dei denti si corrode, purtroppo, si incorre in fastidi difficili da sopportare come il mal di denti e la sensibilità. Quando si beve più del solito, può capitare di dimenticare di lavare i denti, ma è un errore da non commettere perché così gli acidi avranno tutto il tempo di corrodere lo smalto, ecco un disastro.

Sarebbe bene mantenere dei giorni senza bere alcolici dopo aver esagerato, questo non solo per la salute dei denti, ma anche per quella del corpo a livello generale

Avere una buona routine di igiene orale

Durante i periodi festivi, a volte, è inevitabile trascurare alcuni aspetti della propria routine quotidiana, ma è un errore da non commettere.

Il miglior modo per mantenere un sorriso smagliante è quello di spazzolare i denti per due volte al giorno con un dentifricio, preferibilmente al fluoro, il momento giusto per la sera è farlo prima di andare a dormire. Inoltre, sarebbe una buona abitudine quella di pulire lo spazio tra i denti con uno scovolino per rimuovere la placca ed i residui di cibo che lo spazzolino classico non riesce a togliere.

Un’altra ottima abitudine è quella di fare controlli periodici dal dentista per evitare l’insorgere di problemi che si potrebbero andare a trascurare, un esempio sono le visite al nostro centro odontoiatrico Idea

Bere molta acqua

Mantenere una buona idratazione del corpo anche durante i mesi freddi è importante quanto mantenerla durante i mesi caldi per mantenere la salute di tutto il corpo, bocca compresa.

Bisogna prestare attenzione anche a cosa si beve per mantenere una buona salute orale, è bene preferire bevande intelligenti come l’acqua che, bevuta dopo i pasti, aiuta a togliere dalla bocca gli acidi in modo da combatterei loro effetti negativi. L’acqua è importante per l’igiene orale perché contiene fluoro, minerale che aiuta a mantenere resistente lo smalto dei denti.

Sfruttare le occasioni natalizie

I ribassi di Natale possono essere l’offerta imperdibile che si cercava per poter finalmente passare dal classico spazzolino manuale a quello elettrico, è il regalo di Natale più bello da poter fare al proprio sorriso.

I prezzi in questo periodo ribassano su tutto a partire dagli air flosser alle testine intercambiabili degli spazzolini elettrici, accessori per la igiene orale fortemente consigliati dai membri del centro odontoiatrico Idea.

News

Cinque modi per fermare il sanguinamento delle gengive

Il sanguinamento gengivale è un problema estremamente comune ed è un’esperienza che prima o poi chiunque nella vita proverà. Il sanguinamento gengivale è un campanello d’allarme che non va mai sottovalutato e sminuito, infatti può rappresentare il primo stadio di problematiche ben più serie, che possono essere legate semplicemente ad un inefficace e scorretta igiene o a problemi più seri, è quindi in ogni caso consigliabile consultare uno specialista, cosa che fa meno del venti percento di chi nota questa problematica.

Un ottimo modo per prevenire questa fastidiosa problematica è quello di spazzolare nel modo più consono i denti e le gengive.

Alcuni enti che si occupano della salute di denti e gengive si sono riuniti per studiare e fornire una serie di linee guida e metodi che possono aiutare a prevenire e diminuire l’incidenza del sanguinamento gengivale; ne hanno individuati cinque e sono di seguito riportati.

Metodo 1: spazzolino e dentifricio

Il centro odontoiatrico IDEA, specializzato nel settore dell’odontoiatria consiglia di combattere il sanguinamento gengivale utilizzando un dentifricio a base di fluoro ed uno spazzolino, normale o elettrico adatto alle proprie esigenze, né troppo duro né troppo soffice, frizionare i denti due volte al giorno per alcuni minuti, frizionare per alcuni minuti aiuterà il fluoro presente nel dentifricio ad esplicare la sua azione rendendo questa pratica ancora più efficace, oltre a proteggere denti e gengive e mantenerli in buono stato tende a ridurre l’insorgere di malattie, per rendere questa procedura ancora più efficace, si consiglia di eseguire l’operazione di sera prima di andare a letto e dopo pranzo, naturalmente sarebbe buona norma lavare i denti dopo ogni pasto e conservare gli spazzolini in maniera corretta.

Metodo 2: scovolini o filo interdentale

Dato che un semplice spazzolino sia esso normale o elettrico non riesce a raggiungere tutte le cavità presenti nella bocca è bene affiancare al loro utilizzo degli scovolini in silicone usa e getta o del filo interdentale. In commercio esistono infinite tipologie di filo interdentale e di scovolini interdentali, tutti molto semplici da utilizzare e poco costosi, sono reperibili anche in confezione da viaggio per non rinunciare mai alle proprie pratiche di igiene orale.

Metodo 3: un collutorio al fluoro

Il collutorio è un elemento fondamentale nella prevenzione del sanguinamento gengivale e della corretta salute del cavo orale. Oltre a prevenire il sanguinamento gengivale combatte l’alitosi e ritarda la formazione di ulteriori batteri tra un lavaggio dei denti e l’altro.

Metodo 4: controlli programmati presso uno specialista

Lo specialista, come il centro odontoiatrico IDEA, si occupa della salute della bocca, tanto odiato perché infligge cure estremamente fastidiose e costose, ma è il posto giusto a cui rivolgersi in materia di prevenzione del sanguinamento gengivale. Seppur fastidioso il dentista è l’unico in grado di aiutare quando si presentano problemi di salute orale, comprese le gengive sanguinanti. Se le gengive sanguinano o mostrano altre anomalie per un periodo prolungato, è rilevante non attendere che arrivi il seguente appuntamento di routine, ma è buona regola fissarne uno per un consulto.

Metodo 5: avere una corretta alimentazione ed uno stile di vita sano

Sono due aspetti che possono sembrare piuttosto lontani da quello della prevenzione del sanguinamento gengivale, ma non è così, rappresentano due aspetti fondamentali per il corretto stile di vita e lo stato di salute e la prevenzione in ogni aspetto del benessere del soggetto a partire dai capelli per finire con le punte dei piedi.

Una dieta sana è rilevante affinché la nostra bocca funzioni correttamente, infatti dalla bacca iniziano proprio i processi di digestione ed elaborazione di ciò che viene ingerito, quindi è dalla bocca che parte l’elaborazione di tutte quelle vitamine e nutrienti fondamentali per il benessere, è per ciò fondamentale che questa sia alla massima efficienza. È importante seguire una dieta equilibrata e non farsi ingannare dalle etichette dei cibi ad esempio mangiare prodotti senza zuccheri aggiunti non implica che questi non ne contengano e che quindi se ne possano mangiare a volontà senza tenerne conto nel proprio piano alimentare.

Anche i fattori legati allo stile di vita possono influire sulla salute della nostra bocca, come fumare e bere bevande alcoliche. Quanti fumano, hanno aumenti della probabilità di sviluppare problemi gengivali, sia perché il fumo fa diminuire i quantitativi di ossigeno presenti nel sangue, andando ad incidere sulla capacità di guarigione delle gengive sia perché l nicotina si accumula sui denti formando una patina che favorisce la formazione dei batteri.

News

Perché un sorriso bianco dovrebbe essere anche un sorriso sano

Oggi chiunque vorrebbe avere un sorriso smagliante, con denti bianchi e perfetti. Questa volontà personale è sicuramente prima di tutto estetica, perché avere un sorriso del genere vuol dire anche stare meglio con il proprio corpo e rafforzare la propria autostima; d’altro canto, ottenere un sorriso bianco, però, non sempre vuol dire avere anche un sorriso sano. Per ottenerlo, infatti, bisogna migliorare lo stato di salute dei propri denti, attraverso la pulizia costante e visite al proprio studio odontoiatrico di fiducia.

Negli anni i trattamenti di sbiancamento dentale e di odontoiatria estetica, costavano più, e non tutti se li potevano permettere. Oggi i prezzo per l’ortodonzia e per prestazioni di sbiancamento dei denti è considerevolmente più accessibile, ed ottenere queste prestazioni è diventato normale per tutti.

La possibilità di molte persone di potersi interessare in modo più attivo al proprio sorriso, ha generato un atteggiamento estremamente positivo. Infatti, anche se il tuo obbiettivo principale è quello di migliorare l’aspetto dei tuoi denti, nello stesso momento migliorerai la cosa più importante, la salute del tuo sorriso che per noi del Centro Odontoiatrico IDEA è fondamentale per prevenire malattie e permettere ai denti di restare sani e forti. Ben venga quindi quest’atteggiamento e questa voglia di curare i denti anche da un punto di vista estetico, se prima di tutto si fa attenzione alla salute dei denti.

Una nuova ricerca nel campo

Per capire meglio come vediamo e viviamo i nostri sorrisi, esiste un’interessantissima ricerca portata avanti dalla Philips Sonicare, tramite intervista su un campione della popolazione britannica. Si è visto che il 20% dei cittadini britannici adulti ha fatto uso di odontoiatria estetica ed in particolare il 9% nell’ultimo anno. Un altro 19% ha inoltre dichiarato che sta prendendo in considerazione un intervento odontoiatrico estetico. I dati dimostrano anche come il 32% degli inglesi desiderebbero avere denti più bianchi ed il 66% ha considerato il trattamento di sbiancamento dei denti come plausibile.

Le persone si preoccupano più dell’aspetto estetico che della salute dei denti: la maggior parte di quelle che sono state sottoposte a questa ricerca hanno dichiarato di desiderare più i denti bianchi che le gengive sane. Tutto ciò può essere un problema: bisogna sempre fare attenzione alla salute di denti e gengive anche perché con il tempo potrebbe compromettersi anche l’aspetto estetico tanto ricercato.

Un sorriso bianco può essere anche sano?

Da questa ricerca si evince che c’è bisogno di rivalutare le percezioni sbagliate della gente, perché è importante ricordare che un sorriso bianco non è sinonimo di un sorriso sano, ed è quello che noi del Centro Odontoiatrico IDEA facciamo ogni giorno con i nostri clienti. Si può avere un sorriso sia bianco che sano, ma avere una bocca ed una dentatura in salute è ciò che più ci interessa, ed è qui che vorremmo portare l’attenzione.

Quando si ottengono dei denti bianchi a causa dello sbiancamento dei denti, questi risultano sicuramente più belli da un punto di vista estetico, ma allo stesso tempo rendono i denti più suscettibili alla formazione di carie. Le gengive sono più soggette a contrarre malattie, come la periodontite che può portare anche alla perdita dei denti.

Se da un lato i denti bianchi possono migliorare la tua autostima, considera sempre che se esagererai con trattamenti di sbiancamento dei denti, la tua dentatura sarà sicuramente più bella da vedere, ma non per questo sana. Potresti soffrire di perdita dei denti, causando l’effetto opposto di quello che desideravi.

Alcune evidenze scientifiche hanno anche dimostrato come le malattie gengivali possano essere connesse a condizioni patologiche più gravi, malattie cardiache, ictus, diabete e demenza.

Come ripetiamo spesso ai nostri pazienti, ciò dimostra che la salute della tua bocca non è importante solo per il sorriso, ma influisce sulla qualità della vita ed il benessere in generale. Ciò non vuol dire che non dovrai desiderare di avere i denti più bianchi, certo che potrai! Solo che dovrai anche trovare un equilibrio migliore, cercando di tenere anche alla salute dei tuoi denti, più di quanto ti possa importare del colore.

Per mantenere denti e gengive sani è necessario avere una regolare routine di pulizia orale e visitare periodicamente il proprio studio odontoiatrico di fiducia.

Noi del Centro Odontoiatrico IDEA consigliamo sempre ai nostri pazienti di dedicare almeno due volte al giorno alla pulizia dei denti tramite spazzolino e dentifricio, meglio se tre dopo ogni pasto principale. Inoltre, è fondamentale pulire le gengive tramite l’uso del filo interdentale e ridurre il consumo di cibi con elevate quantità di zucchero.

Rispettando questa routine basilare, il tuo sorriso sarà, prima di tutto, più sano: la prossima volta che ti dedicherai ad un trattamento estetico di sbiancamento dentale, sarai anche certo di aver fatto il massimo per poter garantire una salute ottimale per gengive e denti.

Navigazione articoli