Sbiancamento professionale

schermata-2016-10-17-alle-12-05-21

Il tuo specialista sarà

Laureata con lode in Igiene Dentale presso l’Università La Sapienza di Roma nel 2012 ha iniziato precocemente la collaborazione con il nostro studio.

I suoi pazienti la definiscono “efficiente” e “minuziosa”. Con lei svolgerete le sedute  di Igiene Professionale  e sarà in quell’occasione che vi svelerà  ogni segreto per il mantenimento della vostra Igiene e Salute Orale.

La dottoressa è in grado di proporvi, inoltre, trattamenti di Sbiancamento Dentale Professionale sia alla poltrona sia domiciliare, con un pratico kit di Sbiancamento che include mascherine trasparenti personalizzate e gel sbiancante.

La partecipazione all’Unione Nazionale Igienisti Dentali vi garantirà una professionista preparata e costantemente aggiornata.

Si. Lo sbiancamento dei denti, eseguito con la supervisione di uno Specialista, è stato dimostrato sicuro in studi clinici durati molti anni.

L’ingrediente principale dei prodotti utilizzati è il Perossido di carbammide, materiale utilizzato in tutta sicurezza per far brillare il sorriso di milioni di persone in tutto il mondo.

Inoltre, tali prodotti sono approvati dall’American Dental Association, marcati come CE0044 Classe IIA.

Per effetuare lo sbiancamento dei denti l’operatore applicherà una sostanza isolante sulle vostre gengive (diga liquida) che garantirà la protezione dei vostri tessuti molli dal contatto con il gel sbiancante.

In seguito sarà applicato sulle superfici dentali il gel sbiancante, il cui potere d’azione potrà essere incrementato con l’ausilio di una lampada.

Durante l’applicazione il perossido di carbammide si scinde e l’ossigeno penetra lo smalto e la dentina attivando l’azione sbiancante. La struttura dei denti non subisce alterazioni. Verrà semplicemente ripristinato il colore originale dei denti.

Ottimi risultati sono visibili già dopo una sola applicazione; è questo l’indubbio vantaggio rispetto agli sbiancamenti domiciliari dove le concentrazioni minori di perossido di carbammide nel gel sbiancante sono la causa di un trattamento più lungo nel tempo e più aggressivo per i tessuti molli, data la difficoltà nel controllo della dispersione del gel stesso in assenza della diga.
Il nostro team sarà in grado di spiegarvi, caso per caso, quali saranno i risultati che potrete attendervi.

Nel corso della procedura di sbiancamento dei denti un numero piuttosto ridotto di persone potrebbe provare un aumento della sensibilità verso il caldo e il freddo.

Tale sintomatologia è sicuramente transitoria e reversibile ed è assolutamente gestibile dallo specialista con l’applicazione di prodotti desensibilizzanti. Tale sensibilità recede, di norma, entro le prime 48 ore dal completamento della procedura di sbiancamento.

Questo è un ulteriore punto a favore del trattamento professionale che, se gestito domiciliarmente, vi vedrebbe in difficoltà nel caso di piccole complicanze.

La durata del risultato raggiunto dipenderà esclusivamente da voi e dal vostro stile alimentare. Potrebbe essere definitivo.

Praticate una buona igiene orale e spazzolatevi normalmente, specialmente dopo aver consumato cibi o bevande che macchiano, ed il vostro risultato potrebbe durare molti anni.

Se, invece, fate largo consumo di sostanze ricche di pigmenti quali il caffè, il tabacco, il vino rosso, il pomodoro o la liquirizia, potreste voler ricorrere a ritocchi periodici ogni 2/3 anni.

Volete saperne di più? Compilate subito il form e prendete un appuntamento con la dott.ssa Daniela o con la dott.ssa Giulia o chiamate lo 06-52831020!

Creazione Siti WebSiti Web Roma