Chi può affrontare l’intervento?

Il tuo specialista sarà

Carlo De Annuntiis

Master di II livello in Chirurgia Orale e Implantologica Avanzata
Master di II livello in Parodontologia

Tra i primi 3 migliori Parodontologi in Italia, vanta un esperienza di più di 2 mila interventi di implantologia dentale perfettamente riusciti.

Un riferimento indispensabile per chi non si arrende alla Parodontite e intende mantenere i propri elementi dentali colpiti dalla Piorrea.
Per tutti gli elementi dentali ormai andati persi sarà lui a consigliarvi e a realizzare l’intervento di posizionamento dell’impianto dentale, in tutte le circostanze.
Spesso i pazienti scoraggiati ci riferiscono di non aver osso a sufficienza per intraprendere la via implantologica, il dottor Carlo, grazie alla sua esperienza, gestisce quotidianamente casi di rigenerazione ossea che gli permettono l’inserimento degli impianti dentali laddove altri avevano fallito.

Volete saperne di più? Compilate subito il form e prendete un appuntamento con il dott. Carlo o chiamate lo 06-52831020!

La corsa al ribasso dei prezzi è purtroppo una realtà sempre più attuale anche nella nostra professione, una Professione Sanitaria.

Troppo spesso si sente parlare di “dentista low cost” o di “turismo dentale” ovvero della ricerca di trattamenti specialistici a prezzi bassi, i più bassi possibili, senza tener conto della qualità del lavoro, della durata nel tempo del prodotto, della conformità dei materiali utilizzati, della regolarità dei processi di sterilizzazione degli strumenti, delle garanzie offerte dai “professionisti” ai quali ci si affida.

Nel nostro centro abbiamo voluto mantenere dei prezzi contenuti tenendo però alti, altissimi gli standard di qualità. Il Centro Odontoiatrico iDea ha voluto quindi organizzare una filosofia di lavoro alla quale abbiamo dato nome di OPERAZIONE TRASPARENZA.

L’obiettivo è quello di proporre una serie di servizi imprescindibili per il raggiungimento del risultato, di un ottimo risultato, rendendo però accessibile a tutti ogni trattamento senza dover ricorrere a “sconvenienti” compromessi.

Ad esempio per quanto riguarda l’Implantologia dentale offriamo ai nostri pazienti un dentista implantologo specializzato con Master in Chirurgia Orale e Implantologica avanzata di II livello. La nostra idea è quella di proporre un’odontoiatria di altà qualità mantenendo prezzi contenuti e soprattutto definendo dei pagamenti personalizzati.

Chi può affrontare l’impiantologia?

Praticamente quasi tutti!!! Valutato il paziente nelle sue condizioni generali di salute, l’osso disponibile, la sua qualità e le motivazioni del paziente, si può affermare che quasi ogni caso di edentulia parziale o totale può essere risolto con l’uso degli impianti.

Esistono tuttavia quelle che in medicina vengono definite delle “controindicazioni” di carattere locale o generale, temporanee o permanenti che sconsigliano fortemente la terapia implantare.

Per questo motivo il paziente deve rispondere sinceramente ed esaustivamente alle domande che vengono rivolte dall’odontoiatra in occasione della visita preliminare.

Solitamente oltre al colloquio verbale si chiede al paziente di compilare e firmare un modulo questionario che permette all’odontoiatra di inquadrare correttamente la situazione clinica remota e recente del paziente e quindi desumere indicazioni e controindicazioni.

Ad esempio non è consigliabile sottoporsi a terapia implantare se il paziente attraversa un periodo di particolare stress psicofisico, oppure durante una gravidanza. Non si possono eseguire questi interventi se sono in atto trattamenti farmacologici anticoagulanti od immunosoppressori.

Inoltre, anemie, deficit immunitari, alterazioni della coagulazione e diabete giovanile costituiscono controindicazioni assolute all’implantologia endo-ossea.

In caso di malattie cardiocircolatorie, in pazienti con protesi valvolari cardiache e pregresse endocarditi batteriche esistono rischi elevati che vanno valutati con il cardiologo curante. Anche in caso di particolari malattie dell’osso si devono vagliare attentamente i pro ed i contro dell’eventuale terapia impiantare.

Esistono limiti di età?

L’età di per sé non è una controindicazione all’uso degli impianti. Tuttavia un paziente più anziano può presentare problemi di salute che sconsigliano l’implantologia.

Per quanto riguarda il paziente in età adolescenziale dove talvolta si presenta la necessità di sostituire elementi andati perduti a causa di incidenti traumatici, è indispensabile attendere fino a che non si sia realizzato un completo sviluppo osseo dei mascellari il che deve essere valutato per ogni singolo caso!

Non si possono fare impianti su pazienti giovani prima del completamento della crescita (16 anni per le femmine, 18 anni per i maschi; tali parametri indicano, in media, il termine della crescita delle strutture ossee del cranio).

Presupposti anatomici

La disponibilità ossea, nella breccia edentula in cui è prevista l’incorporazione di impianti , è della massima importanza qualunque sia il sistema impiantare che si intende usare.

Servendosi degli attuali mezzi diagnostici ( analisi delle radiografie, sistematiche computerizzate, modelli tridimensionali…) è possibile valutare con sufficiente precisione, altezza, larghezza, lunghezza e forma dell’osso nonché i prevedibili rapporti tra impianti e sovrastruttura protesica.

In particolare si deve prestare attenzione a due strutture anatomiche:
una nella mandibola (arcata inferiore), ovvero il canale mandibolare dove passa il nervo alveolare inferiore che decorrendo nella mandibola giunge fino alla zona dei premolari, l’altra nel mascellare (arcata superiore), si tratta del seno mascellare, ovvero una cavità pneumatica ( piena di aria) che non deve essere perforata.

Creazione Siti WebSiti Web Roma